TCF Monetization Partnership
Home Articoli Suggerimenti e opportunità di monetizzazione per startup e PMI nell'ambito del Digital Markets Act (DMA)

Suggerimenti e opportunità di monetizzazione per startup e PMI nell’ambito del Digital Markets Act (DMA)

Le startup digitali e le piccole e medie imprese (PMI) hanno molte potenziali strade per il successo. Ma devono anche navigare nel complesso panorama normativo della privacy dei dati, spesso con risorse limitate. Scopri come il Digital Markets Act (DMA) può aiutare startup e PMI a monetizzare.
di Usecentrics
Gen 8, 2024
TCF Monetization Partnership
Table of contents
Mostra di più Mostra di meno

La Normativa sui mercati digitali (DMA) è un regolamento europeo che mira a promuovere una concorrenza leale e a far fronte al predominio delle piattaforme digitali delle grandi aziende tecnologiche. La legge si applica alle piattaforme delle società gatekeeper designate, come i mercati online e i motori di ricerca, che hanno un impatto significativo sul mercato europeo. Contribuendo a garantire un terreno di gioco più equo, la legge DMA offre alle startup e alle PMI opportunità migliori per competere e monetizzare le loro offerte.

Ulteriori informazioni sul DMA: Ulteriori informazioni sul DMA: Che cos'è il Digital Markets Act (DMA)?

In che modo puoi sfruttare a tuo vantaggio le nuove regole introdotte dalla legge sulla privacy DMA in qualità di startup o SME? Continua a leggere per scoprirlo.

Abbracciare la trasparenza per creare fiducia

La trasparenza è un requisito fondamentale del Digital Markets Act ed è anche la pietra miliare del successo delle strategie di monetizzazione nelle aziende online. In qualità di startup o PMI, puoi sfruttare il DMA per migliorare la trasparenza e creare fiducia nei tuoi clienti.

 

Comunicando in modo chiaro le tue pratiche di gestione dei dati, le informative sulla privacy e i meccanismi di consenso, garantendo l’utilizzo di un linguaggio semplice e chiaro per l’utente medio, dimostri il tuo impegno nel rispetto dei consumatori e nella protezione della privacy degli utenti. Ciò favorisce la fiducia, che a sua volta determina una maggiore fidelizzazione dei clienti, un maggiore coinvolgimento nel tempo e più opportunità di monetizzazione.

Creare trasparenza con la legge DMA nella pratica:

 

  • Comunica chiaramente i prezzi ed eventuali costi associati ai servizi (anche in caso di modifiche
  • Fornisci informazioni trasparenti sulle tue pratiche e politiche aziendali
  • Pubblica recensioni e testimonianze per dimostrare la soddisfazione dei clienti
  • Fornisci potenzialmente più livelli di prodotti o servizi in cui i clienti possano crescere, in quanto potrebbero non avere subito bisogno di un’offerta “premium”
  • Offri una garanzia “soddisfatti o rimborsati” o una prova gratuita per ridurre i rischi per i potenziali clienti

Esempio di come essere trasparenti sull’uso dei dati e creare fiducia:

 

Prendiamo in considerazione il caso di una startup che offre un’app per mobile. Implementando informative sulla privacy chiare e concise, fornendo un controllo granulare sulla condivisione dei dati e ottenendo il consenso esplicito per la pubblicità mirata, la startup può affermarsi come un marchio affidabile agli occhi dei suoi utenti.

Modelli di business collaborativi

Nell’era del Digital Markets Act, puoi sfruttare la potenza dei modelli di business collaborativi per aprire nuove strade alla monetizzazione. Collaborare con altre aziende, sia all’interno che all’esterno del settore, permette di sfruttare una base clienti più ampia, arricchire le offerte di prodotti o servizi e diversificare i flussi di ricavi.

 

Sfruttando le API e gli accordi di condivisione dei dati in conformità alla Legge sui mercati digitali, puoi anche creare soluzioni innovative e acquisire nuovi segmenti di mercato.

Sviluppare la collaborazione attraverso la conformità al DMA nella pratica:

 

  • Collabora con altre startup complementari o aziende consolidate per creare offerte congiunte o promozioni incrociate
  • Valuta la possibilità di formare alleanze strategiche o collaborazioni con influencer del settore o leader di pensiero
  • Esplora le opportunità di co-marketing per raggiungere un pubblico più ampio e condividere le risorse

Esempio di come collaborare per far crescere le opportunità:

 

Immagina una startup che si occupa di food delivery che collabora con una piattaforma di recensioni di ristoranti locali. Grazie alla condivisione dei dati e all’integrazione dei servizi offerti, la startup può offrire consigli personalizzati agli utenti, mentre la piattaforma di recensioni aumenta la visibilità e le interazioni degli utenti. Questa partnership reciprocamente vantaggiosa apre nuove opportunità di monetizzazione per entrambe le parti.

Ulteriori informazioni sulla monetizzazione per inserzionisti su dispositivi mobili e autori di app: Ulteriori informazioni sulla monetizzazione per inserzionisti su dispositivi mobili e autori di app: TCF v2.2 e partnership di monetizzazione

Sfrutta il potenziale dei dati analitici

I dati sono la linfa vitale dell’economia digitale e, in quanto startup o piccola impresa, disponi di una miniera d’oro di preziosi dati degli utenti. Il Digital Markets Act sottolinea l’importanza dell’accesso ai dati e della portabilità, contribuendo a livellare il terreno di gioco per i giocatori più piccoli.

 

Sfruttando l’analisi dei dati e informazioni approfondite, è possibile prendere decisioni più informate per ottimizzare le strategie di monetizzazione. La comprensione del comportamento, delle preferenze e delle tendenze degli utenti permette di personalizzare le offerte, migliorare l’esperienza dei clienti e promuovere conversioni più elevate.

Aumentare la visibilità dei clienti con analisi dei dati nella pratica:

 

  • Raccogli e analizza i dati dei clienti per comprenderne preferenze, comportamenti e esigenze
  • Utilizza i dati per personalizzare e ottimizzare le offerte, prezzi e strategie di marketing
  • Utilizza i dati per identificare nuovi flussi di ricavi o aree di crescita aziendale
  • Considera di offrire analisi dei dati o informazioni come servizio separato per generare ulteriori ricavi

Esempio di come utilizzare i dati per aumentare le vendite:

 

Una startup di e-commerce nel settore moda può analizzare i modelli e la frequenza di navigazione dei clienti e la cronologia degli acquisti per offrire consigli personalizzati e promozioni mirate. Sfruttando le informazioni basate sui dati, la startup può aumentare le opportunità di cross-selling, nonché la soddisfazione dei clienti e, in ultima analisi, favorire la crescita dei ricavi.

Agilità e innovazione

Startup e PMI devono rimanere agili e abbracciare l’innovazione per restare al passo con la concorrenza, ancora di più rispetto a marchi noti o consolidati. Fortunatamente, le aziende più piccole sono spesso più agili di quelle più grandi, che, dopo aver raggiunto il successo e il dominio del mercato, è possibile che si concentrino meno sull’innovazione e sull’anticipare i cambiamenti di tendenza.

 

La Legge europea sui mercati digitali incoraggia l’innovazione promuovendo l’interoperabilità e contribuendo a garantire un accesso equo a piattaforme e servizi digitali essenziali. Esplorando continuamente le tecnologie emergenti, sperimentando nuovi modelli di business e adattandosi o anticipando le tendenze di mercato, le startup possono cogliere opportunità di monetizzazione che altri potrebbero trascurare. Non ignorare mai le opportunità del vantaggio di chi si muove per primo.

Continua innovazione – consigli pratici:

 

  • Monitora costantemente le tendenze di mercato e le esigenze dei clienti per identificare nuove opportunità di monetizzazione, anche al di fuori dei consueti canali, che potrebbero non essere in grado di cogliere sviluppi di nicchia o non convenzionali
  • Sperimenta diversi modelli di prezzi, come “freemium”, prezzi differenziati o modelli basati su abbonamento
  • Aggiorna e migliora regolarmente i prodotti o i servizi in base ai feedback dei clienti, ma assicurati di continuare a essere il motore della tua strategia
  • Resta al passo con la concorrenza investendo nella ricerca e nello sviluppo per introdurre nuove caratteristiche o offerte, effettua spesso test precoci per trovare il vero potenziale

Esempio di come esplorare la tecnologia per cogliere opportunità di monetizzazione ai sensi del DMA:

 

Prendi ad esempio una startup SaaS (Software-as-a-Service) che offre strumenti di gestione dei progetti. Grazie all’integrazione con le più diffuse piattaforme di collaborazione e all’utilizzo di tecnologie emergenti come l’intelligenza artificiale, la startup può migliorare le sue offerte, attirare nuovi clienti e posizionarsi come leader nel rispettivo segmento di mercato.

Considerazioni finali su come sfruttare il Digital Markets Act per la monetizzazione di piccole imprese

Grazie alla trasparenza, all’esplorazione di modelli di business collaborativi, all’utilizzo di informazioni basate sui dati e alla capacità di restare agile, puoi sfruttare tutto il potenziale della tua impresa.

 

Il conto alla rovescia per prepararsi alla Normativa sui mercati digitali è partito. Anche se la conformità alla privacy del DMA può sembrare difficile, questo regolamento è destinato a essere un alleato per le piccole imprese.

Leggi le nostre domande frequenti sul DMA: Leggi le nostre domande frequenti sul DMA: Risposte alle 30 domande principali sul DMA

Per iniziare, è essenziale comprendere i dati raccolti dalla tua organizzazione, dove e come sono stati ottenuti e con chi sono condivisi. Rivedi le policy interne relative al trattamento dei dati, all’acquisizione del consenso e all’utilizzo dei dati, compresa la condivisione di terze parti.

 

Assicurati che il tuo sito web o app siano dotati degli strumenti per la privacy appropriati per la conformità al Digital Markets Act. Implementa meccanismi di consenso degli utenti in linea con i requisiti del DMA e assicurati di avere un’informativa sulla privacy completa e chiara. Per semplificare le tue attività di conformità, considera l’adozione di una soluzione per la privacy predisposta per il DMA, come la piattaforma di gestione del consenso degli utenti (CMP) di Usercentrics o l’SDK per app mobili. Con questi passaggi, potrai prepararti per bene al DMA.

Preparati oggi stesso al DMA

Inizia la prova gratuita di 30 giorni della piattaforma di gestione del consenso (CMP) di Usercentrics e abilita la conformità a DMA, GDPR, TCF 2.2 e altri ancora per il tuo sito web o la tua app.

Domande frequenti

Che cos'è il Digital Markets Act (DMA)?

Il DMA, ovvero la Legge sui mercati digitali, è un regolamento europeo che si applica alle grandi società tecnologiche che operano nell’Unione europea. Mira a migliorare equità, innovazione e promozione della concorrenza. Richiede maggiore trasparenza, condivisione dei dati e interoperabilità delle piattaforme. Aumenta inoltre la scelta degli utenti e la privacy dei dati.

Sono state designate come gatekeeper sei società, con obblighi specifici previsti dalla legge. Le aziende di terze parti che utilizzano le piattaforme e i servizi dei gatekeeper dovranno soddisfare determinati requisiti di conformità, nonché poter continuare a svolgere attività commerciali nell’ecosistema digitale dei gatekeeper.

Quando entra in vigore la legge DMA?

Il DMA è entrato ufficialmente in vigore il 1° novembre 2022. La maggior parte delle regole erano attive a maggio 2023 e i gatekeeper sono stati designati il 6 settembre 2023. I gatekeeper hanno tempo fino al 6 marzo 2024 per rispettare il DMA.

Dove si applica il DMA?

Il DMA e il DSA si applicano alle società che operano nell’Unione europea, nello spazio economico europeo e ai consumatori che risiedono in queste aree geografiche.

A chi si applica il DMA?

Il DMA si applica alle aziende che gestiscono grandi piattaforme online che soddisfano criteri specifici, come ad esempio quelle che hanno un impatto significativo sui mercati digitali, agiscono da intermediari tra aziende e utenti e godono di una posizione durevole di potere di mercato con un’influenza significativa sull’innovazione. Queste piattaforme sono state designate come gatekeeper e saranno soggette a obblighi normativi e a un maggior controllo ai sensi del DMA.

A oggi, i sei gatekeeper designati dalla Commissione europea sono:

  • Alphabet (proprietario di Google e Android)
  • Amazon
  • Apple
  • ByteDance (proprietario di TikTok)
  • Meta (proprietario di Facebook, Instagram, WhatsApp e altri)
  • Microsoft

Sebbene il DMA si applichi a questi gatekeeper, anche le piccole imprese devono essere consapevoli e comprendere la legge, in quanto influirà direttamente sul modo in cui utilizzano le grandi piattaforme e i servizi online di proprietà dei gatekeeper. I titolari delle aziende saranno responsabili del rispetto delle regole di conformità imposte dai servizi digitali come Google e Amazon.

Qual è l'ambito del DMA?

Il DMA si concentra principalmente sulla promozione di mercati digitali più equi, trasparenti e competitivi, oltre al miglioramento della privacy dei dati dei consumatori. Il grande obiettivo è quello di permettere ai piccoli operatori di crescere e innovare per competere con le grandi piattaforme tecnologiche e di impedire ai gatekeeper di sfruttare il loro potere e la loro portata per soffocare le operazioni e la crescita delle aziende più piccole.

Chi sono i gatekeeper del DMA?

A oggi, le società designate come gatekeeper dalla Commissione europea sono:

  • Alphabet (proprietario di Google e Android)
  • Amazon
  • Apple
  • ByteDance (proprietario di TikTok)
  • Meta (proprietario di Facebook, Instagram, WhatsApp e altri)
  • Microsoft

Che cosa sono i servizi di piattaforma di base (CPS)?

Si tratta di servizi eseguiti dai gatekeeper che sono parte integrante delle operazioni aziendali digitali. I CPS includono motori di ricerca online, sistemi operativi, browser web, assistenti vocali, social network online, piattaforme di condivisione video e altro ancora. A oggi, nel DMA sono stati identificati 22 servizi di piattaforma di base (CPS):

  • 6 piattaforme di intermediazione (Amazon Marketplace, Google Maps, Google Play, Google Shopping, iOS App Store, Meta Marketplace)
  • 4 social network (Facebook, Instagram, LinkedIn, TikTok)
  • 3 servizi pubblicitari online (Amazon, Google e Meta)
  • 3 sistemi operativi più diffusi (Google Android, iOS, SO Windows PC)
  • 2 grandi servizi di comunicazione (Facebook Messenger e WhatsApp)
  • 2 browser web (Chrome e Safari)
  • 1 motore di ricerca (Google)
  • 1 piattaforma di condivisione video (YouTube)

Quali sono gli obblighi normativi del DMA?

I principali obblighi del DMA per i gatekeeper sono:

  • eliminare le pratiche sleali o anticoncorrenziali
  • fornire l’accesso ai dati raccolti o generati sulle loro piattaforme
  • assicurare l’interoperabilità
  • evitare di privilegiare funzionalità o servizi propri o di partner specifici

Qual è l'impatto del DMA sulle aziende?

Per rispettare il DMA, i gatekeeper dovranno probabilmente apportare modifiche sostanziali ai propri modelli di business e alle proprie operazioni per garantire la conformità ai nuovi obblighi. I gatekeeper e le aziende che si affidano alle loro piattaforme dovranno probabilmente investire in modo sostanziale in tecnologia, personale e risorse legali, con un conseguente potenziale aumento dei costi operativi.

La disposizione del DMA per l’imposizione di multe su piattaforme non conformi aumenta il potenziale onere finanziario per i gatekeeper. Anche la perdita dell’accesso alle piattaforme dei gatekeeper per terze parti non conformi presenta un potenziale rischio finanziario significativo.

Con il passare del tempo, il DMA dovrebbe contribuire a promuovere l’innovazione e la crescita tra le società più piccole, con un campo di gioco più equo.

Qual è l'impatto del DMA sui consumatori?

I consumatori possono aspettarsi prezzi più competitivi e una maggiore innovazione nelle piattaforme e nei servizi tecnologici. Per loro sarà più facile cambiare provider e disporre dei propri dati, inoltre avranno un maggiore controllo sulle app e sui servizi che utilizzano (ad esempio, la disinstallazione di software preinstallato). I consumatori possono aspettarsi anche una maggiore privacy dei dati e avranno la possibilità di scegliere come vengono usati i loro dati personali.

In che modo l'utilizzo di una piattaforma di gestione del consenso aiuta a conseguire la conformità al DMA?

Le terze parti che accedono alle piattaforme e ai servizi dei gatekeeper dovranno assicurarsi di ottenere un consenso dell’utente valido e segnalarlo ai gatekeeper, ad esempio tramite Google Consent Mode per le piattaforme di Google. Una piattaforma di gestione del consenso permette alle aziende di ottenere il consenso preventivo per l’utilizzo di cookie e tracker, archiviare in modo sicuro le informazioni e segnalarle ai gatekeeper. I dati di consenso sono quindi disponibili anche alle autorità per la protezione dei dati in caso di audit.

In che modo il Digital Markets Act migliora le opportunità di monetizzazione?

Uno degli obiettivi principali del DMA è la trasparenza, che è anche il fulcro di una customer experience eccellente e della creazione della fiducia. Ciò migliora anche il coinvolgimento degli utenti e contribuisce a sviluppare relazioni a lungo termine con i clienti, aumentando i ricavi. Quindi, fornisci informazioni chiare agli utenti, richiedi un consenso valido per l’accesso ai loro dati personali e dimostra di rispettare la loro privacy.

Inoltre, il DMA richiede ai gatekeeper di fornire l’accesso ai dati generati sulle o dalle loro piattaforme e la trasparenza delle operazioni, come ad esempio il funzionamento degli algoritmi. Utilizza queste informazioni per apprendere dai modelli di dati, scopri quali attività operative hanno successo e come replicarle per la tua azienda.

Articoli correlati

The-Digital-Markets-Act-and-legal-compliance

Digital Markets Act e conformità legale: guida per le aziende che utilizzano i servizi di piattaforma di base

Il Digital Markets Act (DMA) stabilisce nuove regole per i gatekeeper tecnologici e per le aziende che utilizzano i...

uc_lp_hero_500px_checklist_website_builders_blue_01

Come rendere il tuo sito web conforme al Digital Markets Act (DMA)

Garantire la conformità alle normative sulla protezione dei dati, come il GDPR, è fondamentale per i proprietari di...